Come fare servizio fotografico

10 suggerimenti per realizzare un buon servizio fotografico.

Autore Ivan Laffranchi | Ultimo aggiornamento 2016-11-29 10:20:29 | Articolo letto da 790 utenti.

Come fare servizio fotografico

Il posare per un servizio fotografico viene fatto apparire come un'azione molto facile e naturale dalle modelle e dalle celebrità, e questo dovuto probabilmente al fatto che sono consci di tutto ciò che fanno. Qui di seguito vengono elencati una serie di consigli per fornirti un aiuto nelle pose da tenere conto in un servizio.

  • Tenere una buona postura: rimanere dritti e fieri, se si mantiene la schiena dritta e le spalle indietro si può apparire più alti e sottili. La taglia che s'indossa non è rilevante; se si ha intenzione di sembrare più tonici, tenere lo stomaco in dentro. Tale sforzo potrebbe essere risparmiato nel caso in cui si disponga di una fotografia innovativa.
  • Pensare a quello che si fa: avere la consapevolezza della propria postura è fondamentale. L'unico strumento a cui appoggiarsi è la comunicazione NON verbale: si trasmetterà sempre un messaggio.
  • Comunicare con chi ti circonda: costruire un rapporto di fiducia con il fotografo o il regista di riferimento, farà sentire più a proprio agio; l'esperienza sarà maggiormente gradevole; si riceverà maggior certezza nell'esprimere quelli che sono i propri pensieri e probabilmente a prendere in considerazione il soggetto per possibili future mansioni.
  • Assumere posizione a “S: quando si sta in piedi, appoggiare la maggior parte del peso ad un piede, così facendo il corpo prenderà in modo del tutto naturale una forma ad S. Le anche spinte in avanti forniscono le curve laddove sono richieste.
  • Lasciare uno spazio fra braccia e busto: mantenere le braccia distaccate e piegate leggermente. Sfruttare sempre lo spazio che ti circonda per creare l'immagine.

Vuoi ricevere 3 preventivi per fotografo professionista?

  • Mostrare solamente i lati della mano: è il trucco utilizzato da qualsiasi fotografo, non far mai notare per intero il palmo o il dorso. Le mani si notano meglio “di taglio”.
  • Fare pratica rende sicuri di sé:  vedere le pose delle modelle presenti sulle copertine o nelle riviste, crea una certa sicurezza. Inoltre si consiglia di domandare al direttore dei set fotografici quale tipo di postura potrebbe valorizzare maggiormente la propria corporatura. Con il proseguo del tempo si potrà avere un'idea precisa di tutti quei fattori che vengono più considerati da parte dello staff o dallo stesso fotografo.
  • Fare esperimenti con varie espressioni facciali: bisogna avere la certezza di venire fotografati da varie angolazioni, ed alternare scatti ripresi all'interno della macchina con quelli effettuati da una certa distanza assumendo espressività differenti ( felicità, serietà etc). Evitare di sbattere le palpebre al momento degli scatti.
  • Padroneggiare la postura a figura intera: si hanno a disposizione varie alternative per quanto concerne le posture. Domandare quale tipo di risultato ha intenzione di ottenere il direttore del set fotografico. 
  • Sfruttare il terreno:  esistono tante possibilità di posture comode anche restando seduti. (es. da terra, poggiare dietro alla schiena le mani ed allungare le gambe mantenendo leggermente piegate le ginocchia; gettare all'indietro il capo. Così facendo si darà vita ad un'angolazione incantevole etc).


Resta connessa/o

Ricevi ogni mese gratuitamente il magazine Estetica24 con notizie, novità e promozioni.

Vuoi fare un nuovo preventivo? Clicca, seleziona il servizio e la tua città